Posted By admin
I fattori che caratterizzano un regolabarba.

La qualità delle lame di un regolabarba è uno degli elementi più rilevanti, perchè ne deriverà sia la qualità del taglio che la sua velocità.

Le caratteristiche di un regolabarba.
A seconda delle lame, potrà essere maggiormente facile intervenire su particolari zone quali la mascella oppure il sotto naso. Potendo contare su una lama buona, allora, si potrà automaticamente avere la certezza che il taglio possa essere di livello grande.
In primis bisogna chiarire alcune cose sull’ampiezza di taglio. Si tratta di un elemento dato dalla lunghezza della testina, che si andrebbe ad aggirare intorno ai 30 millimetri. L’ampiezza corrisponderà alla zona sulla quale sarà possibile intervenire con una passata singola del regolabarba. Il materiale delle lame potrebbe essere in titanio, in carbonio, in ceramica, oppure in acciaio inossidabile. Quelle in titanio sono quelle maggiormente resistenti e versatili, invece quelle in ceramica sono le migliori in assoluto, ma tanto delicate. Difficile, invece sarà poter parlare della forma delle lame, perché ciascun produttore tende ad adottare una propria soluzione.
Un ulteriore elemento molto decisivo sarà il raggio d’azione della lama, è un valore che indicherà la distanza fra i diversi dentini della testina. In pratica, nei regolabarba la distanza fra le testine è molto più ridotta, a differenza del tagliacapelli. Solitamente il valore di raggio oscillerà fra 0.4 millimetri e 0.5 millimetri. Ovviamente utilizzando il pettine, sarà possibile poter salire e superare pure 20 millimetri.Ci sono sul mercato dei dispositivi che consentono di fare ambedue le cose. Nonostante ciò, i veri regolabarba non permettono mai un taglio a zero, invece ciò lo permette un rasoio. La differenza consiste nelle tecnologie che sono impiegate. Quella del regolabarba, permette una precisione maggiore.
Poter comprendere come scegliere un regolabarba vuol dire pure studiarne bene la struttura, prima di acquistarlo. In tal senso le dimensioni non rappresenterebbero quasi mai una problematica. Ciò perché i regolabarba generalmente sono piccoli e non eccedono 13 centimetri di lunghezza. Pure il peso non cambia, visto che spesso non eccede i 0.2 chili. Ciò che è importante, sarà la presenza di un sistema di sgancio per la testina che permetterà di poter cambiare la testina e di poter accorciare ancor di più il taglio, sino a 0.2 millimetri. Un ulteriore fattore importante è il diametro dell’impugnatura, che garantirebbe una presa maggiormente comoda.

Inoltre, un ulteriore fattore rilevante è rappresentato dal meccanismo che consente di poter regolare il taglio. In questa pagina altre informazioni importanti ed utili guide relative alle tipologie e all’utilizzo dei regolabarba.